L’Hommage à Paganini di Luca Fanfoni per Progetto Itaca Parma

Una serata di grande musica, uno dei più belli edifici storici di Parma, una buona causa da sostenere: tre ingredienti di qualità per un solo appuntamento. Giovedì 19 dicembre alle ore 18.30 l’associazione Progetto Itaca Parma – Volontari per la Salute Mentale organizza nella preziosissima cornice di Palazzo Marchi (via Repubblica 57) il concerto benefico “Hommage à Paganini”: protagonista è Luca Fanfoni, il violinista di fama internazionale che secondo Jean-Michel Molkhou, uno dei più importanti critici e storici del violino contemporanei, “per la destrezza e passione per il rischio fa onore al suo illustre predecessore, Niccolò Paganini”. Lo accompagneranno nel programma, come hanno già fatto nelle più prestigiose sale da concerto d’Italia e d’Europa, i figli Daniele (violino) e Massimiliano (violoncello) Fanfoni.

L’intero ricavato dell’iniziativa – con ingresso a offerta minima di 25 euro, su prenotazione – servirà a sostenere l’attività di Progetto Itaca Parma, associazione che dal 2013- operando all’interno della rete nazionale di Fondazione Progetto Itaca Onlus, presente in 12 città italiane – offre gratuitamente servizi e iniziative di informazione, prevenzione, sostegno e reinserimento socio-lavorativo dedicati alle persone con disturbi della salute mentale e alle loro famiglie: tra questi il corso di formazione “Famiglia a Famiglia”, i Gruppi di Auto Aiuto per familiari, il ciclo di incontri di prevenzione “A Scuola con Progetto Itaca” e il programma non residenziale per il recupero dell’autonomia “Club Itaca Parma”.

Nel pomeriggio di giovedì 19 dicembre, dunque, le porte del Settecentesco Palazzo Marchi si apriranno alle 17.30, per dare la possibilità a tutti i partecipanti all’iniziativa di compiere una visita guidata tra le sue sale neoclassiche.

Alle 18.30 spazio alla musica: al centro del concerto i contenuti di “Paganini Rediscovered played on Paganini’s violin” il cd di recente prodotto da Dynamic in cui Luca Fanfoni esegue con il famoso violino Guarnieri del Gesù 1743 “Il Cannone”, appartenuto a Paganini stesso, sei brani paganiani inediti riscoperti dal violinista insieme al musicologo Danilo Perfumo.

A conclusione del concerto l’associazione offrirà al pubblico un aperitivo di auguri e ringraziamento.

Per informazioni e prenotazioni (obbligatorie): Progetto Itaca Parma, Borgo Pipa 3/a, tel 0521 508806, info@progettoitacaparma.org, www.progettoitacaparma.org

 

GIOVEDÌ 19 DICEMBRE 2019 ORE 18.30
PALAZZO MARCHI (VIA REPUBBLICA 57), PARMA
“HOMMAGE À PAGANINI”
LUCA FANFONI, DANIELE FANFONI, MASSIMILIANO FANFONI
per Progetto Itaca Parma

Ingresso a offerta minima 25 euro
Prenotazione obbligatoria (0521 508806, info@progettoitacaparma.org)
Alle 17.30 visita guidata di Palazzo Marchi

IL PROGRAMMA DI SALA

  • Tre Ritornelli per due violini e violoncello
  • “Nel cor più non mi sento” – tema e variazioni per solo violino dalla “molinara” di G.Paisiello
  • Adagio Flebile con sentimento, dal IV Concerto
  • Sei Monferrine e violino solo
  • Capriccio n° 25 a violino solo
  • Rondò per violino e violoncello
  • Sonata a Preghiera, dal “Mosè in Egitto” di G. Rossini, tema e var. sulla IV corsa (vers. Originale)

 

GLI ARTISTI

Luca Fanfoni (violino) – Nato a Parma e diplomato in violino con il massimo dei voti al Conservatorio di Musica “G. Verdi” di Milano con Gigino Maestri, è vincitore e premiato ai concorsi internazionali di Genova (“N. Paganini”), Brescia (“R. Romanini”) e Vercelli (“G.B. Viotti”). Si è esibito in prestigiose sale da concerto di tutto il mondo riscuotendo unanimi consensi di pubblico e critica, così da poter essere oggi considerato uno fra i violinisti italiani di maggior spicco.

Daniele Fantoni (violino) – Diplomato in violino nel 2012 con il massimo dei voti e la lode presso il conservatorio di musica “A. Boito” di Parma, è membro stabile del complesso di musica da camera Reale Concerto, con il quale ha effettuato concerti nelle maggiori sale da concerto Italia e in Giappone.

Massimiliano Fanfoni (violoncello) – Diplomato brillantemente con il M° Luca Simoncini presso il conservatorio di Rovigo, dove frequenta il biennio di specializzazione, ha debuttato nel Festival Musicale di Roma “Lux Perpetua” 2018 con il Trio W. Staffer.

, , ,

Altri articoli correlati

Menu